PressROOM | RUMORI DI FONDO: Materiale Resistente #10| OTTOBRE 2016

Carissimi lettori, dopo l'articolo di luglio dedicato alla quinta edizione del Padova Metal Fest e la pausa di agosto, da questo mese torno a farvi conoscere una bands protagoniste della “nostra” scena metal contemporanea. Per questo numero di settembre ho deciso di farvi scoprire una delle bands più rappresentative del filone metal oscuro ed estremo, i trevigiani black metallers Common Grave.

    I Common Grave si formano nell’estate del 1999 con EM ed MZ alle chitarre e XXVII alla voce ed iniziano suonando brutal death metal componendo fin da subito pezzi propri. Nell'autunno dello stesso anno al terzetto si uniscono Blackthorn (batteria) e AR (basso). Dopo un primo periodo di rodaggio, influenzata dall’ascolto di svariati generi, la band è stimolata ad esplorare altri orizzonti musicali al fine di esprimere al meglio la propria personalità e le composizioni si spostano verso una direzione più oscura e drammatica; nascono così le prime canzoni black metal. Nella primavera del 2001 EM viene sostituito da Suffer e nell’anno successivo con questa line-up la band registra il primo demo che però purtroppo non viene mai pubblicato ufficialmente. Nel 2003 i Common Grave decidono di abbandonare definitivamente tutti i pezzi composti in stile brutal death metal dedicandosi esclusivamente a pezzi in puro stile black metal. Durante questo periodo in cui la band è impegnata nella composizione dei nuovi brani inizia anche l’attività live che la vede protagonista di eventi di spicco in compagnia di bands affini tra cui: Forgotten Tomb, Handful of Hate, Natron, Ancient, Absentia Lunae, Nocturnal Depression, Tundra, Silva Nigra e Inferno. È proprio in questo periodo che personalmente ho iniziato a sentir parlare della band ed attorno ad essa nella scena metal si percepiva interesse anche al di fuori del pubblico black metal. 

Nel gennaio del 2005 i Common Grave, con la prospettiva di realizzare un successivo full-length, registrano ed auto-producono "Memories", promo contenente due tracce della durata complessiva di 20 minuti. Il successivo full-length, dal titolo "Il Male di Vivere",  viene registrato nel 2007 contiene 8 tracce per una durata di circa 60 minuti e viene pubblicato l’anno successivo dall’italiana Eerie Art Records. Questo primo album ottiene subito un ottimo riscontro con recensioni che evidenziano, apprezzano ed elogiano in maniera unanime le doti e la forte personalità della band. L'album viene apprezzato da ascoltatori e critici del filone al punto che in tutto il mondo, in pochi mesi, raggiunge il sold-out.

            Nel 2009 i Common Grave subiscono un altro cambio di line-up AR lascia la band per dedicarsi ad altri progetto musicali e viene sostituito da Kaalt

            Negli ultimi anni i Common Grave, forti di una formazione solida e stabile, compongono e registrano quello che è attualmente l’ultimo full-lenght dal titolo "Dust of my existence"  che viene pubblicato nel dicembre del 2015 dall’etichetta ucràina Vacula Productions. L’album contiene 6 tracce per un toltale di 40 minuti caratterizzate da musica che la stessa band definisce introspettiva, emotiva e potente.

            Il 26 marzo scorso al Grind House club ARCI di Padova durante l'appuntamento mensile con il format dedicato alla musica estrema ho avuto il piacere di assistere al loro live show di presentazione ufficiale dell'album. Non sono un cultore accanito di questo filone musicale ma a parer mio la band dal vivo è il manifesto di tutto ciò che un ascoltatore di questo filone cerca in una band. Lo show è stato a dir poco strepitoso.

            Il mese di ottobre i Common Grave saranno protagonisti di due show: il primo sarà l’8 al Wave di Rimini in compagnia di Deadly Carnage e Return from the Grave, il secondo al Blocco Music Club di San Giovanni Lupatoto (VR) in compagnia di Riul Doamnei.

            Se volete ascoltare i pezzi, anche solo per avvicinarvi a questa musica, approfondire o essere aggiornati su questa band che rappresenta un punto di riferimento per gli amanti del filone visitate il web site www.commongrave.it dal quale potete accedere ai vari web-social. L'e-mail per comunicare con la band è info@commongrave.it mentre il nuovo album è disponibile sia in download digitale che cd fisico tramite la piattaforma bandcamp.com all'indirizzo  https://commongrave.bandcamp.com.

Visualizzazioni: 49

Commento

Devi essere membro di pressmusic.it per aggiungere commenti!

Partecipa a pressmusic.it

Partner

Digital Press Music

Seguici su Facebook

© 2019   Creato da Press Music.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio