PressRIFFS | HISTORY OF MUSIC: WHOLE LOTTA LOVE - LED ZEPPELIN | OTTOBRE 2017

Che tutti abbiano sentito il nome dei Led Zeppelin almeno una volta nella loro vita è abbastanza scontato, anche per chi appartiene alle nuove generazioni. Osannati da pubblico e critica sono considerati fra i più grandi innovatori del Rock e i principali pionieri dell’Hard Rock moderno.
Il gruppo nasce nel 1968 con Robert Plant (voce, armonica), Jimmy Page (chitarre), John Paul Jones (basso, tastiere) e John Bonham (batteria, percussioni), riscontrando subito un successo travolgente, trovandosi già l’anno successivo a scalare la Top 10 della Billboard 200. La band attraversò 12 anni di successi quasi ininterrotti, fino al 1980, anno della morte del batterista Bonham (soffocato dal suo stesso vomito mentre dormiva dopo una notte alcolica), la quale scosse profondamente tutti i componenti del gruppo che decisero di abbandonare la carriera sotto la bandiera del nome Led Zeppelin; specialmente Page e Plant hanno proseguito con carriere soliste, e in qualche occasione c’è stata anche la reunion, per la gioia dei fans.
La loro musica affonda le radici nel Blues e nel Folk, ma il loro sound ha costituito una novità assoluta per l’epoca, diventando ispiratori di moltissimi gruppi Rock del loro tempo e del futuro, insomma una pietra miliare della musica.
I Led Zeppelin sono stati anche tra i gruppi di maggior successo commerciale: dal loro esordio ad oggi hanno venduto oltre 300 milioni di dischi.
Whole Lotta Love, che ho scelto per questo nuovo appuntamento di PressRiffs, è la traccia che apre il loro secondo album “Led Zeppelin II”, pubblicato il 22 ottobre 1969. 
Il riff della canzone è uno dei più famosi della storia del Rock, suonato da Jimmy con la sua Gibson Les Paul Standard Sunburst del 1958 collegata ad un amplificatore Vox Super Beatle.
Il brano è una rielaborazione di You Need Love (1962) del magnifico bluesman Muddy Waters (originariamente scritto dall’artista blues Willie Dixon).
È stata la prima hit a livello mondiale della band, raggiungendo la prima posizione in Australia e Germania, la seconda in Canada, la terza in Austria, la quarta nella Billboard Hot 100, in Nuova Zelanda e Spagna, la quinta in Svizzera e Olanda e la sesta in Sud Africa.
Nel 2004, la canzone si è classificata al 75º posto nella classifica the 500 Greatest Songs of All Time secondo la rivista Rolling Stone Magazine, mentre nel marzo 2005 si è classificata in terza posizione nella classifica delle 100 migliori canzoni con chitarra della rivista Q Magazine.

Nicola Livio
playrockzone@gmail.com

Visualizzazioni: 16

Commento

Devi essere membro di pressmusic.it per aggiungere commenti!

Partecipa a pressmusic.it

Partner

Digital Press Music

Seguici su Facebook

© 2018   Creato da Press Music.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio