PressOPEN | INGRESSO LIBERO: IMAGINE DRAGONS | SETTEMBRE 2017

“When you feel my heat, look into my eyes, it’s where my demons hide” (quando senti il mio calore, guardami negli occhi, è dove i miei demoni si nascondono). Cantava così Dan Reynolds nel 2012 quando gli Imagine Dragons con il loro primo album, Night Vision, si affacciavano sul mondo delle top-hits musicali. Un successo però accompagnato dalla presenza di questi “demoni” che affliggevano la vita del cantante. Infatti, non tutti sanno che Dan Reynolds è affetto da una rara malattia, la spondilite anchilosante, che lo ha portato a combattere contro il dolore fisico e la depressione. A causa di questa malattia, ha dovuto annullare numerosi concerti senza lasciare alcuna spiegazione ai fans. Sentendosi oppresso, diverso ed escluso dagli altri, decise di esprimere questa situazione nella canzone “Radioactive” ovvero “radioattivo” (la canzone più famosa degli Imagine Dragons). Descrivendosi radioattivo, Reynolds vuole comunicare non solo quanto sia pericoloso il suo sentirsi diverso, ma anche come sia inevitabile il fatto di cambiare e influenzare anche tutto ciò che gli sta intorno. Basta vedere il concerto della band fatto all’arena “The Joint” di Las Vegas, per rendersi conto di come Reynolds sia in grado di coinvolgere il pubblico a livelli altissimi, portando tutti i 4000 fans a cantare all’unisono le sue canzoni. Il fatto di essere diversi e di trasmettere questa diversità al pubblico, è il punto di partenza da cui gli Imagine Dragons hanno costruito tutta la loro musica fino a oggi. La loro musica punta sul cambiamento e sull’evoluzione, perché la diversità è qualcosa che spaventa, ma che porta ad un’enorme evoluzione personale e intellettuale. Le loro canzoni non sono normali, e proprio per questo, sono in grado di suscitare emozioni talmente forti da cambiare radicalmente la vita delle persone che le ascoltano. La loro musica è identificabile con la vera definizione di arte, perché è in grado di portare a un totale risveglio spirituale e intellettuale. 
Gli Imagine Dragons nascono in America (precisamente a Las Vegas) nel 2008 e già nel 2011 incominciano la loro scalata verso il successo. Si dice che il nome della band sia un anagramma di un’altra parola che la band non ha mai voluto rivelare, lasciando ai loro fans interpretarlo come meglio credono. 
Da sempre la band ha messo in prima linea la bravura del cantante che, grazie ad una voce sempre forte e decisa, riesce a coinvolgere immediatamente il pubblico. La loro musica si è sempre presentata innovativa, e, per questo, molto spesso si ritrovano in cima alle classiche; in fondo la bravura viene sempre ricompensata.
Tuttavia molti, vedendo gli Imagine Dragons tra le top-hits, potrebbero pensare che siano la solita band che “va di moda” e che punta su voci elettroniche o ritmi vicini al rap, visti milioni di volte nel panorama della recente musica mondiale. In realtà, sebbene gli Imagine Dragons partano da una musica vicina a quella di Coldplay o U2 (identificabile come Alternative Rock/Pop), il loro punto di arrivo è qualcosa di mai visto prima. Basti ascoltare il loro secondo album “Smoke and Mirrors” uscito nel 2015, per capire che qualcosa del genere non si era mai sentito. Una musica che non è identificabile in uno specifico genere, perché si evolve, di brano in brano, con tutta la sua energia. Quest’album non ottenne il grande successo del primo, forse proprio perché, data la sua stranezza, è normale che non piaccia a tutti. Ma la bellezza di questo album sta proprio nel saper riconoscere l’arte che si cela dietro alla musica; i suoni che compongono ciascun brano sono sempre ricercati e interconnessi insieme in una profonda armonia. Si potrebbe considerare un album perfetto, perché riesce a coordinare musica testi e copertine. Anche in questo risiede la bravura della band: concepire qualcosa di totalmente diverso e innovativo, portando la musica a subire una vera e propria evoluzione. Tutto ciò si ripete nell’ultimo album che, chiamandosi proprio “Evolve” (ovvero evolvere in inglese), vuole ribadire il concetto dell’evoluzione. Per gli Imagine Dragons questa evoluzione indica non solo un distacco dalla massa, ma anche un totale accantonamento dei loro demoni che, in fondo, li hanno portati al successo nel 2012. Per questo motivo, con la loro scelta coraggiosa, il loro ultimo album appare distaccato da ciò che sono sempre stati gli Imagine Dragons. Molti dei loro fans, per questo, sono rimasti delusi, forse perché proprio loro erano ancora legati ai loro demoni e non hanno accettato questo cambiamento. Ma Dan Reynolds con la canzone “Believer” ha spiegato che bisogna affrontare il proprio passato e prenderlo letteralmente a pugni (come fa nel video della canzone) per riuscire a superarlo. Con la canzone “Thunder” (tuono), una delle hit dell’estate 2017, si chiude l’evoluzione presentata da questo album. Gli Imagine Dragons si propongono di risvegliare i sogni nascosti delle persone, come un forte tuono che mette paura, per portarli a raggiungere obbiettivi fuori dal comune.
Gli Imagine Dragons, dunque, non sono solo una band; lo dice lo stesso Dan Reynolds in un suo tweet: “imagine dragons isn’t a band. Its an ideal. its a feeling. its angst. a desire for more. a plea for help. a celebration of life.” (imagine Dragons non è una band. È un ideale. è un emozione. è un angoscia. un desiderio di avere di più. una richiesta di aiuto. una celebrazione della vita.”). Una band che ha deciso di scendere dal piedistallo degli “artisti intoccabili”, portando la loro musica ad essere una vera ispirazione per la vita di tutti. Invito chiunque stia leggendo questo articolo a provare ad ascoltare la loro musica (se non lo sta già facendo), cercando di aprire i propri orizzonti e ascoltando quest’opera d’arte a 360 gradi, dalla musica ai testi fino alle proprie interpretazioni. Perché alla fine ciò che conta, è quello che rimane a voi della loro musica. E vi assicuro che ciò che rimane, vi cambierà per sempre.


Roberto Nese

Visualizzazioni: 158

Commento

Devi essere membro di pressmusic.it per aggiungere commenti!

Partecipa a pressmusic.it

Partner

Digital Press Music

Seguici su Facebook

© 2017   Creato da Press Music.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio