People Say YeahUn singolo che volge lo sguardo verso chi ha il coraggio di prendere in mano la sua vita e cambiare prospettiva. I sogni sono ciò che ci mantiene vivi e ci invita ad un approccio positivo. Abbiamo bisogno di più “Yeah” nella nostra vita. Battiamo le mani e balliamo al ritmo funky, People Say Yeah!  Ma ora entriamo dentro l'anima soul di Samoo per capire da dove nasce questa passione.

Tre parole che descrivono la tua Musica

Groove, La Famiglia, Yeah.

People Say Yeah è la tua prima canzone, che cosa racconta di te?

Racconta di quante volte la paura di non farcela e la pigrizia mi lasciano andar giù quasi dolcemente, ma capita poi un momento in cui realizzo quanto sia facile rialzarsi e tornare lucido. Ci vuole coraggio e faccia tosta, ma solo noi siamo la risposta alla nostra depressione che non ci permette di vedere in modo ottimale quello che vogliamo essere .

Che ruolo ha la tua famiglia nella tua vita musicale?

Incomincio rispondendo che mio fratello è anche il mio chitarrista.Vengo da una famiglia di musicisti e non solo mamma e fratelli, ma anche cugini, nonni e zii, tutti suoniamo o abbiamo scritto almeno una canzone . Questo è bellissimo, mi ha dato fiducia sin da subito, scrivo brani praticamente quasi sempre in famiglia. Ho sempre avuto il coraggio di mia madre a sostenermi, lei crede molto in me
Insomma devo tutto alla mia famiglia !

Torino è stata famosa come palcoscenico della Musica Underground, tu come l’hai vissuta e come la vivi oggi?

Sono nato e cresciuto a Torino e sto notando che negli ultimi anni alcune realtà si stanno aprendo sempre di più alla musica indipendente funky, soul e hip-hop, il Jazz Club ne è un esempio. Stanno nascendo sempre più collettivi artistici formati da musicisti e cantanti sia professionisti che non, questo permette di collaborare e fa nascere iniziative importanti soprattutto per la musica live.

Chi sono gli artisti che hanno ispirato la tua Musica?

Sam Cooke, Jackie Wilson, Pino Daniele ma più che altro hanno ispirato me !

Se potessi scegliere, con chi ti piacerebbe cantare?

Mi piacerebbe molto collaborare con Ghemon

Che rapporto hai con i Talent Show?

Ho partecipato alla prima edizione di The voice nel team di Riccardo Cocciante. Sinceramente penso che possano dare una gran visibilità televisiva ma solo portando un progetto concretamente avviato, con l'aiuto di collaboratori di un certo calibro, la si può sfruttare al meglio. Altrimenti rimane solo un esperienza molto bella.

Lo strumento musicale che preferisci, perché?

Assolutamente il pianoforte. Mia madre mi ha obbligato a studiarlo a 10 anni, Grande mamma !!!

Sei italiano, come mai la scelta di cantare in Inglese?

Mi piace molto il suono dell'inglese nella black music ed anche il francese se devo essere sincero.
Questo progetto comunque meritava di essere cantato in inglese perché mi sono ispirato a un tipo di musica che con questa lingua emerge al meglio. Anche cantare in italiano mi piace, certo è che la scrittura ha bisogno di più tempo e più ricerca. Il mio prossimo progetto sarà in italiano .

In questo scenario delicato che stiamo vivendo #IOSTOACASA, tu come mantieni vivo il tuo animo soul?

Scrivo e canto per lo più

Una canzone che ami e perché?

"Allora si" di Pino Daniele perché già alle prime tre note mi ricorda mio padre

Puoi raccontarci l’esperienza del video?

Per il video devo tutto a tre miei grandi amici registi. Loro hanno avuto la capacità di sceneggiare tutte le idee che avevo in mente e l'hanno dovuto fare lavorando con il mio low-budget ed in pochissimo tempo. Fare un videoclip è sempre divertentissimo e poi Torino ha fatto da cornice al video. Io sono molto soddisfatto !

Cosa significa per te la Musica?

Quando capisci già giovanissimo che vuoi vivere di musica e questo pensiero ancora oggi non ti abbandona, allora la vivi proprio come vivresti una relazione con qualcuno, ci litighi ci fai festa, ci fai l'amore .
Diventa parte di te, nel bene e nel male...ma soprattutto nel bene !

Come ti vedi nel futuro?

Sicuramente mi vedo vestito molto bene, scherzi a parte mi auguro di avere qualche disco alle spalle e di essere soddisfatto del mio passato. Mi vedo con un bagaglio pieno di esperienze che mi porteranno ad essere una persona più concreta ma che cercherà di realizzare sogni ancora più grandi . Quel che spero però è di non perdere quella parte fanciullesca e istintiva che mi contraddistingue, con questa parte di me ci vivo e ci combatto da sempre
ma non sarei io senza, quindi sto lavorando per portarla nel futuro in modo che lei possa evolvere al meglio insieme a me.

Che messaggio vuoi dare con la tua Musica?

Pensiamo, piangiamo, ridiamo, divertiamoci...in quest'ordine sarebbe il top !

link al video: http://www.youtube.com/watch?v=478o3JZ2HtA

Visualizzazioni: 34

Commento

Devi essere membro di pressmusic.it per aggiungere commenti!

Partecipa a pressmusic.it

Partner

Digital Press Music

Seguici su Facebook

© 2020   Creato da Press Music.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio